SITI REALIZZATI DA CLASSI DELLA SCUOLA ITALIANA
Negli ultimi anni sono sorti numerosi siti sullo sterminio. La shoah é diventata un elemento basilare per comprendere la storia del Novecento. I siti possono essere divisi in otto gruppi principali: siti accademici (università e centri di ricerca), siti di musei o museali ( es: Yad Vashem), siti di associazioni, siti di scuole, siti familiari, siti negazionisti, siti delle restituzioni-riparazioni, siti sui processi. Il presente lavoro ha preso in considerazione alcuni siti scolastici. Molti istituti d'istruzione superiore si sono occupati della deportazione e dei campi di concentramento e di sterminio. Dall'analisi di tali siti emerge il desiderio di tramandare e preservare la memoria storica, una memoria che diventa fondamentale per comprendere il presente. Si riscontra la necessità di scoprire e approfondire il passato affinché il ricordo, che in questo caso è Storia, non sia cancellato o negato da chi afferma che non è mai avvenuto. Lo studio degli avvenimenti trascorsi diventa comprensione, ricordo, rispetto. Ogni scuola (generalmente sono istituti d'istruzione superiore, ma sono presenti anche scuole elementari e medie) ha svolto la ricerca privilegiando un aspetto della shoah od offrendone un quadro d'insieme. Spesso tali lavori sono in continuo aggiornamento a dimostrazione che lo studio continua. In alcuni casi la shoah è una parte dell'attività complessiva poiché anche la cultura e la storia ebraica prima dello sterminio nazista trovano ampio spazio, in altri troviamo commenti personali e la descrizione delle emozioni e dei sentimenti emersi nel corso delle ricerche. I risultati dei lavori, pur variando da scuola a scuola, sono complessivamente interessanti e da prendere in considerazione per un approccio informale dell'argomento.