Chi sono le utenti

Consultori Familiari: il Servizio Sanitario pubblico vicino alle donne, non alle malattie . . .

 

Home
La ricerca
Normativa
Sedi e orari
Servizi offerti
Chi sono le utenti
Parlano le utenti
SOS Violenze
Letture e Siti

Donne in consultorio

I dati che riportiamo in questa sezione riguardano, come già detto, il primo semestre 2004 e sono stati in buona misura raccolti ad hoc.

Le differenze che abbiamo osservato in termini di volumi complessivi di attività erogata, in questo caso si fanno molto vistose e suggeriscono (proprio per le ragioni appena ricordate) cautela.

Si possono fare due ipotesi: o che non siano disponibili le informazioni di una parte delle utenti dei consultori, per le ASL 1 e 3 con la più bassa numerosità di utenti, oppure che ci siano modalità molto differenti di utilizzo dei consultori nelle quattro aziende sanitarie cittadine.

Se queste differenze fossero effettive, sarebbe importante comprenderne le cause (diverse caratteristiche della popolazione o dei modelli organizzativi dei consultori, o di percezione degli stessi da parte della popolazione).

 

Numero di donne che si sono avvalse dei servizi del consultori nel corso dei prime sei mesi del 2004

bullet

Le utenti straniere che si avvalgono del servizio del consultorio arrivano ad essere anche il 40%  dell’utenza complessiva.

bullet

La composizione per aree di provenienza delle utenti del consultorio riflette fedelmente la distribuzione delle varie nazionalità tra le residenti in città: le africane non sono più la prima nazionalità presente; sono state ampiamente superate da donne provenienti dall’est europeo (Albania e Romania). Molto ampia è la rappresentanza sud americana nell’area di competenza dell’ASL 2, in cui tradizionalmente si ritrovano estese comunità di peruviane, equadoregne, ecc

bullet

Le straniere tra i 25 e i 29 anni, in alcuni consultori, superano il numero delle loro coetanee italiane.

bullet

Metà delle donne che si servono di questo servizio è coniugata, convivente o ha alle spalle un precedente matrimonio.

bullet

La maggior parte delle utenti dei consultori ha bassi livelli di scolarità, ma la percentuale varia notevolmente tra un consultorio e l'altro. Nei consultori dell'ASL 2 la metà delle utenti possiede un diploma o una laurea, percentuale che si riduce al 30% nei consultori dell'ASl 4.

bullet

Il 50-60% delle donne che frequentano il consultorio non ha un lavoro (spesso sono casalinghe e disoccupate, più ridotto il numero di studenti).

bullet

Tra la fine degli anni '90 ed oggi, si è potuto registrare un aumento di giovani donne che si avvalgono dei servizi consultoriali e, contemporaneamente all'ingresso di straniere con più fragile posizione socio-professionale, è aumentata la quota di utenza con titoli di studio più elevati.

Home | La ricerca | Normativa | Sedi e orari | Servizi offerti | Chi sono le utenti | Parlano le utenti | SOS Violenze | Letture e Siti


CIRSDe

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

Centro Interdisciplinare di Ricerche e Studi delle Donne

[www.cirsde.unito.it].