“La obra de caridad más propia de nuestro tiempo: no
publicar libros superfluos.”
José Ortega y Gasset


Guillermo Carrascón, insegna Lingua spagnola nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Torino; in precedenza si è occupato dell'insegnamento di E/LE in varie università nord americane. In tale ambito di studi ha pubblicato, in collaborazione con Daniela Capra, Fondamenti di fonologia e di morfologia dello spagnolo (Torino, 2000); attualmente le sue ricerche riguardano il campo delle applicazioni didattiche e l'insegnamento superiore della lingua nell'ottica della linguistica comparativa. ([in collaborazione con F. Bermejo y D. Capra] Grammatica spagnola, Roma, Carocci, in preparazione; La traducción como objetivo y como instrumento en la enseñanza de E/LE a italianos, in preparazione; Aspectos del lenguaje económico periodístico en relación al receptor in Le Lingue e l’economia. Atti delle Giornate Internazionali, 5 e 6 dicembre 2002, Università degli studi di Brescia, a c. di M. Cipolloni et al., in corso di stampa).

Guillermo Carrascón
© Artifara

Nel settore più specificamente letterario, i suoi interessi riguardano il teatro spagnolo (prepara per Carocci il V volume della serie diretta da A. Ruffinatto “La Spagna Letteraria”, Dal teatro antico al teatro barocco): dal contemporaneo (La concepción del coro en Bodas de sangre, in “Artifara. Revista on-line de lenguas y literaturas ibéricas e iberoamericanas”, n. 1, luglio-dicembre 2002), con particolare riguardo alla sua ricezione in Italia, a quello del Siglo de Oro, sul quale ha pubblicato numerosi articoli (Modelos de comedia: Cervantes y Lope de Vega in “Artifara. Revista on-line de lenguas y literaturas ibéricas e iberoamericanas”, n. 2, gennaio-giugno 2003; Nunca segundas partes fueron buenas: Lope, del ‘Dómine Lucas’ al ‘Maestro de danzar’, in “Anuario Lope de Vega” III (1998), pp. 35-50; Usos escénicos del sueño en el primer Lope, in Sogno e scrittura nelle culture iberiche. Atti del XVII Convegno della Associazione Ispanisti Italiani, Milano, 24-26 ottobre 1996, I, Roma: Bulzoni, 1998, pp. 101-108; Disfraz y técnica teatral en el primer Lope, in “Edad de Oro” (Madrid), XVI (1997), pp. 121-136).. Altri suoi lavori concernono la narrativa (Personajes y perspectiva en Camino de perfección de Pío Baroja en “Rivista di Filologia e Letterature Iberiche” (Pisa) n. 5, 2002, pp. 10-30) e la poesia spagnola contemporanea (Joaquín Gurruchaga: una voz escondida, intervento nell'ambito della «I Giornata di poesia spagnola contemporanea», Università degli Studi di Torino, 5 de marzo del 2003).